skip to Main Content
Menù
I minori stranieri non accompagnati

I minori stranieri non accompagnati

“Non dovremmo mai dimenticare cosa spinge così tante famiglie a rischiare tutto nella speranza di trovare asilo in Europa. E non dovremmo mai dimenticare che i bambini che si spostano sono innanzitutto bambini che non hanno alcuna responsabilità per le terribili condizioni in cui si trovano, e hanno tutti i diritti di reclamare una vita migliore”
“I bambini migranti e rifugiati hanno sofferto guerre, persecuzioni, privazioni e viaggi terribili. Anche dopo aver raggiunto la relativa sicurezza della loro destinazione, necessitano ancora di protezione, istruzione, assistenza sanitaria e sostegno. Dobbiamo stare dalla loro parte”
“Le vite dei bambini vengono tenute in sospeso per quella che a loro può sembrare un’eternità; le loro aspirazioni di imparare, le loro speranze per il futuro rimangono sospese”
Dichiarazioni di Marie-Pierre Poirier – Coordinatore UNICEF per l’emergenza migranti e rifugiati in Europa.

Sono stati oltre 7mila i minori stranieri non accompagnati arrivati in Italia nei primi cinque mesi del 2016, il doppio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, dato che si legge nel nuovo rapporto dell’Unicef sugli immigranti minorenni. Del totale dei bambini giunti sulle coste italiane dal nord Africa tra gennaio e maggio 2016 oltre il 90% è arrivato senza genitori o parenti. Nel rapporto intitolato «Pericoli ad ogni passo del viaggio» l’Unicef documenta gli spaventosi rischi a cui vanno incontro questi bambini nella loro fuga da guerre, disperazione e povertà presenti nei paesi di origine.

Clicca QUI per leggere e scaricare il rapporto

Clicca QUI per vedere i dati del report del Ministero Del Lavoro e delle Politiche Sociali

Back To Top