skip to Main Content
Menù
Il videomessaggio del Papa a Cuba

Il videomessaggio del Papa a Cuba

Grande accoglienza ha ricevuto a Cuba il videomessaggio del Papa trasmesso ieri sera dalle Tv del Paese in occasione del viaggio che inizierà domani nell’isola caraibica. Il video è stato pubblicato sul sito della Conferenza episcopale www.iglesiacubana.net.

Tutti i media ufficiali dello Stato cubano hanno dato ampio risalto alle parole del Pontefice che ha detto di compiere questa missione “per condividere la fede e la speranza” in Gesù. Dall’Avana il servizio di Sergio Centofanti: I canali della Tv statale cubana hanno trasmesso a reti unificate il videomessaggio del Pontefice.

“Mi fa molto bene e mi aiuta molto – ha affermato Papa Francesco – pensare alla vostra fedeltà al Signore e al coraggio con cui affrontate le difficoltà di ogni giorno, all’amore con cui vi aiutate e sostenete nel cammino della vita. Grazie per questa testimonianza così preziosa”. Ciò che voglio dire – sottolinea il Papa – è “un messaggio molto semplice”, ma “importante e necessario: Gesù vi ama moltissimo, Gesù vi ama sul serio. Egli vi porta sempre nel suo cuore, Lui sa meglio di chiunque altro ciò che è necessario a ognuno, ciò cui aspira, qual è il suo desiderio più profondo, come è il nostro cuore”. E “quando non ci comportiamo come si aspetta, sempre ci resta accanto, pronto ad accoglierci, a confortarci, a darci una nuova speranza, una nuova possibilità, una nuova vita”, perché “non ci abbandona mai”. Il Papa ringrazia i fedeli cubani che si stanno preparando con la preghiera per questa visita: “Abbiamo bisogno di pregare” – afferma – di “questo contatto con Gesù e Maria”. La preghiera semplice che stanno ripetendo molte volte al giorno è quella imparata sin da piccoli: “Sacro Cuore di Gesù rendi il mio cuore simile al tuo”.

“E’ bello – dice il Papa – avere un cuore come quello di Gesù per saper amare come Lui, perdonare, dare speranza, accompagnare”. Vengo a Cuba – ribadisce il Papa – “come missionario della misericordia” e “della tenerezza di Dio” e per incoraggiarvi “ad essere missionari dell’amore infinito di Dio”. Quindi lancia la sua esortazione: “Che a nessuno manchi la testimonianza della nostra fede, del nostro amore. Che tutto il mondo sappia che Dio perdona sempre, che Dio è sempre accanto a noi, che Dio ci ama”. Alla fine del videomessaggio il Papa affida questo viaggio e tutti i cubani alla Vergine della Carità del Cobre, Patrona di Cuba. Mi recherò al Santuario che la venera – conclude – “come un bambino che desidera arrivare alla casa della madre”.

Back To Top