"Grande fiducia e tenerissima devozione a Maria!"
Don Orione

Cerca nel sito DOI

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica

Lunedì, 05 Ottobre 2015

L’Orione Musical Group incontra don Moreno Cattelan

L’Orione Musical Group incontra don Moreno Cattelan, fondatore del gruppo, di ritorno per qualche giorno dalla missione di L’viv in Ucraina, dove presta servizio da 11 anni.
Nell’ambito dei festeggiamenti per i 25 anni del gruppo si riteneva opportuno fermarsi almeno in un’occasione per ricordare i nostri defunti, in maniera particolare i cari amici, fratelli e coniugi Marilisa e Fabio che dall’ottobre 2013 al 3 ottobre 2014 ci hanno lasciato entrambi.
Molto nutrita la schiera di amici e familiari che da Terrassa Padovana si sono uniti accompagnando Giacomo, figlio della splendida e indimenticabile coppia.
Come sempre i momenti di festa del gruppo si aprono con la celebrazione della Santa Messa presso la chiesetta dell’Istituto Soranzo di Campocroce e, come sempre, la celebrazione è stata viva, vivace, partecipata, attenta, coinvolgente.
Molto belli e significativi alcuni particolari momenti come la riflessione di don Moreno, il ricordo dei nostri amici ed il Padre nostro con tutti i bimbi presenti uniti a don Moreno e tante mani unite, strette in un unico grande abbraccio di questa bella famiglia.
Don Moreno ha rivelato poi un motivo molto personale del perché fosse stata scelta proprio quella data per la celebrazione.
Il 4 ottobre 1970, 45 anni fa, per la prima volta metteva piede a Campocroce, nel Seminario minore dell’Opera... ed ha chiesto di potersi accomodare, almeno per un attimo, in quello che era stato il suo primo posto in quella piccola ma bella chiesetta.
Don Moreno è nato il 12 marzo, data nota nel mondo orionino in quanto corrispondente alla data della nascita al cielo di San Luigi Orione...
ma ieri sera si è scoperto che il 4 ottobre è un’altra data che accomuna don Moreno al nostro Santo.
“Luigi Orione entra a Valdocco il 4 ottobre 1886.
E’ il giorno di San Francesco.
Una specie di significativo passaggio delle consegne.
Lui riterrà sempre una grazia del poverello di Assisi l’ingresso presso i salesiani”
(da Don Orione il folle di Dio di Alessandro Pronzato).
La festa, dopo la rituale foto di gruppo, è continuata nella palestra di Villa Soranzo, con un gustoso e apprezzato momento conviviale e le foto con il don che, ad ogni incontro, ha l’occasione di vedere qualche volto nuovo, come quello della piccola e splendida Gaia, figlia di Giulia e Fabio, l’ultima arrivata il 20 maggio scorso ad arricchire la grande famiglia dell’Orione Musical Group. 

Condividi su:

Cerca nel sito DOI

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica