skip to Main Content
Menù
La riforma del terzo settore è legge

La riforma del terzo settore è legge

Ne avevamo parlato QUI ed ora è legge, entro l’anno dovrebbero essere approvati i primi decreti attuativi, relativi al “Codice del Terzo Settore”, al Servizio civile, all’impresa sociale e al Consiglio del Terzo Settore.

La riforma interesserà più di 300 mila organizzazioni non profit e oltre 6,6 milioni di volontari. Sono escluse le formazioni e le associazioni politiche, i sindacati e le associazioni professionali di categorie economiche.
Per la prima volta si dà una definizione normativa di “Terzo settore” per configurare e tracciare il perimetro delle attività e dei soggetti. Si prevede la semplificazione del riconoscimento della personalità giuridica per il più ampio esercizio del diritto di associazione e di iniziativa economica. Nasce il Codice del Terzo Settore per riordinare e semplificare tutta la legislazione esistente. Saranno individuate le attività di interesse generale secondo criteri che tengano conto delle finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale. Viene istituito il Registro Unico del Terzo settore con procedure di iscrizione semplici e trasparenti.

Clicca QUI per il testo di legge

Back To Top