skip to Main Content
Menù
Povertà e inclusione sociale

Povertà e inclusione sociale

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ha approvato un documento sul ruolo delle Regioni nelle politiche di inclusione sociale attiva nella strategia Europa 2020 e nell’ambito del piano nazionale di contrasto alla povertà.
Il documento è stato oggetto di specifici approfondimenti da parte di tre Commissioni della Conferenza delle Regioni: la Commissione Istruzione e Lavoro (coordinata dalla Regione Toscana), la Commissione Politiche Sociali (coordinata dalla Regione Molise) e la Commissione Affari Comunitari e Internazionali (coordinata dalla regione Umbria).

Si chiede al Ministero del Lavoro e Politiche Sociali di rendere stabile un tavolo di confronto e concertazione con le Regioni e le Province Autonome, per il tramite delle due Commissioni competenti Politiche Sociali e Istruzione, Lavoro, Innovazione e Ricerca, anche in raccordo con la Commissione Affari Europei ed Internazionali, che si focalizzi su tre filoni di lavoro:
– il sostegno economico all’inclusione sociale, ossia l’individuazione di risorse per la misura universale di contrasto alla povertà e di criteri di accesso e calcolo degli importi;
– l’organizzazione sinergica di servizi efficaci, con particolare attenzione alla presa in carico da parte dei servizi sociali e del lavoro, nonché all’interoperabilità dei sistemi informativi;
– l’attuazione di politiche del lavoro finalizzate all’inserimento, attraverso soprattutto tirocini di inclusione sociale, lavori di pubblica utilità e strumenti quali borse o voucher di lavoro.

Pubblichiamo QUI il Parere delle Regioni sul DDL sul contrasto alla povertà

Back To Top