skip to Main Content
Menù
La legge “Dopo di Noi”

La legge “Dopo di Noi”

Alla Camera, è stato approvato in prima lettura il Testo Unificato delle proposte di legge inerenti il cosiddetto “Dopo di noi”. Da tempo il vasto mondo dell’associazionismo delle persone con disabilità chiede attenzione al tema della presa in carico delle persone con disabilità, in seguito alla morte dei genitori o dei congiunti più prossimi.
L’approvazione va quindi accolta con favore, anche se il Testo lascia aperte ancora diverse questioni. L’occasione poteva consentire una presa di posizione decisa in favore della de-istituzionalizzazione e della promozione   di   una   rete   integrata   di   servizi   e strumenti a supporto della vita indipendente di tutte le persone con disabilità. Si è invece scelto di limitare l’azione alle sole persone con disabilità “grave”, certificata ai sensi della legge 104/92, di lasciare ad una successiva decretazione ministeriale la definizione degli obiettivi di servizio da raggiungere e di porre una forte attenzione sugli strumenti di detraibilità e agevolazione fiscale rivolti a trust e polizze assicurative. La dicitura “affette da disabilità grave” è stata oggetto di numerose critiche, in quanto la Convenzione ONU evidenzia come la disabilità non sia una patologia ma una condizione data dall’interazione tra la persona e l’ambiente di vita.
Positivo l’intento di accogliere le richieste delle associazioni delle persone con disabilità, unificando sei progetti di legge in una disciplina organica a sostegno delle famiglie con disabili gravi al proprio interno. Purtroppo l’intera proposta si rivolge però esclusivamente ai “gravi”, senza prevedere nessuna forma di tutela verso il vasto mondo dei disabili che non hanno tale certificazione.
Pubblichiamo QUI il testo integrale, un Testo, questo, molto importante per il mondo Orionino presente sul territorio nazionale con Centri Sanitari, Case di Cura, RSA, Centri Diurni.

Back To Top