"La Santissima Madre sempre ascolta i gemiti di chi soffre e corre subito ad esaudire le nostre suppliche."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

Giornata mondiale dei poveri

 

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 3 / Numero 1

Mercoledì, 13 Gennaio 2016

Seregno - Ci siamo anche NOI

“Migranti e rifugiati ci interpellano. La risposta del Vangelo della misericordia”: è il tema scelto da Papa Francesco per la prossima Giornata mondiale del migrante e del rifugiato che si celebra domenica 17 gennaio.

Cinquemila migranti parteciperanno all'Angelus del Papa in piazza San Pietro. E, insieme, passeranno dalla Porta santa prima di prendere parte alla celebrazione eucaristica in San Pietro, presieduta dal cardinale Antonio Maria Vegliò, presidente del Pontificio Consiglio della pastorale per i migranti e gli itineranti.

In tutte le parrocchie italiane si pregherà per e con i migranti e, in particolare, si cercherà di coniugare accoglienza e misericordia, nello spirito del Giubileo; mentre in San Pietro arriverà la Croce fabbricata sull'isola di Lampedusa con il legno delle barche dei migranti, benedetta dal Papa. Lo ha ricordato monsignor Giancarlo Perego, direttore generale della Fondazione Migrantes: «Così sotto lo sguardo e la protezione della Croce di Lampedusa, i migranti affideranno a Dio, ricco di misericordia, il cammino e le sofferenze di tanti fratelli e sorelle rifugiati in fuga da guerre e disastri ambientali».

Anche nelle nostre case Orionine specialmente in quelle coinvolte da vicino ci saranno delle attività per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato.

Vi segnaliamo l'evento di Seregno:

Ci siamo anche noi giornata mondiale delle migrazioni

Condividi su:

Cerca nel sito DOI

Giornata mondiale dei poveri

 

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 3 / Numero 1