"Noi dobbiamo correre sempre per lavorare e lavorare sempre di più."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica

Lunedì, 08 Aprile 2019

Leopoli - Terminata la prima fase dei lavori per la Chiesa della Divina Provvidenza

In questi giorni è terminata la prima fase dei lavori per la costruzione della Chiesa dedicata alla Divina Provvidenza a Leopoli, sede di una missione orionina dal 2001.

I lavori sono proseguiti in questi mesi a ritmo serrato, con la lavorazione e la posa dei ferri di armatura delle fondazioni della chiesa. In questo periodo c’ è stato un cambio della guardia del direttore tecnico del cantiere. L’ arch. Michele Stillittano ha dovuto lasciare il suo incarico a motivo della scadenza dei termini di permanenza in Ucraina. Lo sostituisce l’arch. Francesco Gulino (originario di Bronte,città ai piedi dell’Etna, famosa per i suoi pistacchi!) ma residente da più di un decennio a Varese. Dopo il passaggio delle consegne il nuovo arrivato s’è messo al lavoro di buona lena: con un po’ di inglese e qualche gesto esplicativo s’è stabilita anche la comunicazione con il capo cantiere locale.

Con la gettata effettuata la scorsa settimana si è conclusa la prima parte dei lavori: ci sono volute sette ore di lavoro continuato per stendere gli innumerevoli metri cubi di calcestruzzo che hanno coperto la ragnatela dell’armatura. Una trentina di betoniere hanno varcato i cancelli del cantiere, lavorando su due distinti fronti.  Ora gli operai hanno già iniziato a smontare i loro macchinari e a fare ordine nel cantiere.

La seconda fase dei lavori riprenderà, infatti, all’inizio delle estate quando da Zhitomir arriveranno i dieci piloni e gli archi che serviranno per realizzare la struttura in cemento armato. 

     

Condividi su:

Cerca nel sito DOI

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica