"Edifichiamoci fraternamente con ogni buon esempio."
Don Orione
Lunedì, 11 Marzo 2019

Milano - Le vocazioni, un impegno di tutti

Sabato pomeriggio, Don Luca Ingrascì, giovane sacerdote orionino, in occasione dell’incontro amici al Piccolo Cottolengo di Milano ha raccontato la sua esperienza di Animatore Vocazionale.

Partendo dal pensiero di Papa Francesco, Don Luca ha spiegato le caratteristiche del sinodo indetto lo scorso ottobre: “Il sinodo è per tutti i giovani, anche per gli agnostici e per coloro che si sentono lontani dalla Chiesa e noi tutti vogliamo ascoltarli. Tutti i giovani hanno qualcosa da dire… agli altri giovani, ai vescovi e anche al Papa”, ricorda Papa Francesco.

Don Luca ha poi affermato che non può esserci il buon contributo dei giovani senza la presenza del contributo degli adulti. I giovani hanno bisogno infatti di credenti autorevoli, con una chiara identità umana, una solida appartenenza ecclesiale, una visibile qualità spirituale, una vigorosa passione educativa ed una profonda capacità di riferimento.

Il mondo orionino ha dimostrato di aver preso molto a cuore la volontà del Papa. Il Consiglio generale dell'Opera Don Orione ha stabilito che, in occasione del 125° anno di sacerdozio di Don Orione, venga celebrato l’Anno dei giovani orionini, dal 1° giugno 2019 al 30 giugno 2020, con la conclusione a Tortona dal 1° al 5 luglio 2020 per la Giornata Mondiale dei Giovani Orionini.

Don Luca ha poi parlato delle attività proposte ai giovani: ritiri spirituali, attività di volontariato, partecipazione a meeting, accompagnamento personale, campi estivi missionari. È necessario quindi che tutte le comunità contribuiscano a questa importante missione sia con la collaborazione attiva alla realizzazione delle attività che con la segnalazione di alcuni giovani che manifestano il desiderio di incontrare Gesù, ma soprattutto con la preghiera.

Condividi su: