"Prima del pane materiale dobbiamo pensare a dare il pane eterno di vita che è l’Eucaristia."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica

Domenica, 20 Gennaio 2019

Ucraina - Un popolo costruisce la sua Chiesa

Nella missione orionina a L'viv, Leopoli, in Ucraina, sono iniziati dal mese di settembre 2018 i lavori per la costruzione della nuova chiesa dedicata alla Divina Provvidenza.

Dice Don Moreno Cattelan, missionario: "In molti vi sarete sicuramente chiesti: "Ma quanto viene a costare la nuova chiesa?". Domanda lecita e pertinente. Lasciamo, per ora, la risposta alla vostra fantasia o capacità professionale di calcolo... Da quando siamo arrivati qui a L'viv (2001) ci siamo sempre fidati della Divina Provvidenza. A Lei abbiamo affidato anche questa nuova e costosa impresa.

Uno dei nostri intenti e far in modo che questa costruzione interessi non solo i nostri parrocchiani (primi beneficiari) ma l'intera città e quanti sono a noi vicini. Da qualche settimana istituito un "gruppo a servizio della costruzione della nuova chiesa" per INFORMARE, AGIRE E REPERIRE FONDI. Dal gruppo è nata l'idea di fare qualcosa durante le festività natalizie.

E infatti il giorno di Natale un gruppo di 20 persone, compresi quattro dei nostri amici di casa Cafarnao (Edik, Yura, Roman e Nazar) ha percorso le vie del centro città cantando le "Koliadke" (i canti natalizi ucraini tradizionali).
Con dei vistosi cartelli scritti in lingua ucraina, polacca e inglese ricordavano che le offerte raccolte erano devolute per la costruzione della nuova chiesa. La cosa si è ripetuta il giorno seguente con un gruppo più ridotto che ha visitato alcune famiglie, parenti e amici della nostra parrocchia. Anche il gruppo degli animatori ha raccolto l'appello e il giorno 9 gennaio ha visitato una 20tina di famiglie residenti tra la via Linkolna e Selianska. Alla fine sono state raccolte più di 20.000 grivnie (pari a circa 650 euro)."

Tra gli eventi previsti, presso il "Centro per la storia dell'urbanistica dell'Europa centro-orientale" venerdì 25 gennaio sarà presentato il libro a cura di don Egidio Montanari dal titolo "L'architettura di Mario Botta a L'viv. Apriori, L'viv-Kyev". All'evento parteciperà l'Ambasciatore italiano in Ucraina Davide La Cecilia.

"Con questo progetto è come se tornasse un nuovo Paolo Romano, per dare ancora una volta un nuovo criterio di qualità e iscrivere la città non solo nell'elenco delle più belle città storiche, ma anche fra quelle più rinomate per l'architettura moderna", ha detto Jlian Chaplins'kyi, architetto capo della città di L'viv.

Chi desidera aiutare i missionari orionini e la loro comunità a costruire la nuova chiesa può utilizzare le modalità indicate QUI.

 

Condividi su:

Cerca nel sito DOI

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica