"Il primo mezzo per ottenere lo spirito di preghiera è quello di pregare e di domandarne a Dio la grazia."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

Giornata mondiale dei poveri

 

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 3 / Numero 1

Domenica, 28 Ottobre 2018

Genova - Giovanni, il poeta di Camaldoli

Negli anni '70 del XX secolo che la poetessa americana, Ruth Lisa Schechter, instancabile visitatrice di strutture psichiatriche degli USA, inizia a proporre l’espressione poetica come momento terapeutico per le persone con disturbo psichiatrico. Lisa Schechter non solo leggeva ai suoi pazienti le poesie che aveva selezionato per loro ma li spingeva anche ad attingere al proprio mondo interiore e a scrivere, riappropriandosi di un linguaggio che la malattia mentale o la droga avevano ottenebrato. In particolare, Lisa seguiva le donne dell'Odyssey Institute, la cui età variava dai 22 ai 35 anni. Donne che erano state rinchiuse lì dentro dai Giudici o che si erano rinchiuse volontariamente in un disperato tentativo di sottrarsi alla droga, donne nere, di origine ispanica, violentate o aggredite. Per tutte Lisa aveva la poesia giusta e riusciva a tirar fuori i suoni che il loro abbrutimento aveva arrugginito portando loro sollievo.

Tra le mura del Villaggio della Carità di Don Orione a Camaldoli, vive Giovanni e anche per lui le parole e le poesie sono un “balsamo per l’animo”. Quando riesce a scrivere o a recitare i suoi versi le sue difficoltà psichiatriche  sembrano affievolirsi e i suoi occhi brillano di serenità.

Vi proponiamo una sua poesia.


Sorge il sole tra gli antichi colli
Immersi da verdi boschi in fiore
Sotto il vol di passerotti folli
E sulla tela di un grande pittore
Nasce per incanto
Col suo grande fascino d’autore
E nel cammin del suo cuore selvaggio
Cade a strapiombo una pertica erbosa
Sorta da alberi altissimi e scrostati

Qui la natura si mostra grandiosa
A colui che l’ammira giocondo circondato da ogni bella cosa

Essa è la ricchezza del mondo
Perché è stata creata con maestria
E con immenso senso profondo
Da Dio che ha tracciato l’erba via

Condividi su:

Cerca nel sito DOI

Giornata mondiale dei poveri

 

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 3 / Numero 1