"Nulla ho fatto se non stando sempre spiritualmente in ginocchio, da figlio piccolo."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

Giornata mondiale dei poveri

 

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica

Venerdì, 17 Agosto 2018

Palermo - Ciao Rita!

Questa mattina, alle 11.30, nella Parrocchia orionina Madonna della Provvidenza di Palermo, si svolgono i funerali di Rita Borsellino, morta dopo una lunga malattia il 15 agosto. Rita Borsellino è nota per il suo impegno nell'educazione dei giovani alla legalità insieme all'associazione Libera di don Luigi Ciotti e nel tenere vivo il ricordo del fratello Paolo, ucciso dalla mafia nel 1992.

Rita Borsellino e la sua famiglia sono legati alla parrocchia orionina: nel febbraio scorso si sono celebrati nella stessa chiesa i funerali del marito, Renato Fiore, nel 1996 aveva partecipato ad un meeting mariano dei giovani orionini svoltosi a Palermo per portare la sua testimonianza, ogni anno in parrocchia si celebrava la messa per ricordare la strage del 19 luglio.

Il magistrato Paolo Borsellino è stato ucciso da un'autobomba in via D'Amelio, strada in cui abitava la madre e che si trova a poche centinaia di metri da via Ammiraglio Rizzo, ove si trova la Parrocchia Madre della Provvidenza. Nel luogo dove è avvenuta l'esplosione è stato piantato un albero, un ulivo, segno di pace e di riconciliazione.

Accanto a questa pianta, una lapide ricorda i nomi delle persone uccise in quel tragico giorno: Paolo, Agostino, Claudio, Emanuela, Vincenzo, Walter. Leggendo le iniziali di questi nomi, in un involontario acrostico, si forma una frase che suona come un augurio e un impegno per tutti, iniziato da Paolo, preseguito da Rita, affidato a noi tutti oggi: pace viva.

 

Condividi su:

Cerca nel sito DOI

Giornata mondiale dei poveri

 

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica