"Di noi, mancandoci ogni altra lode, almeno possa dirsi, come dei primi cristiani: vedete come si amano!"
Don Orione

Cerca nel sito DOI

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica

Sabato 12 marzo, ci sono state ben due medaglie per i ragazzi del don Orione, grande risultato nel pomeriggio anconetano!
Inizia Giulia Cataldo che assieme a Florence Repetto, Marta Bidoia e Laura Dotto (tutte ragazze under 19) conquistano un buon terzo posto con medaglia di bronzo nella 4xmt.200. La prima medaglia ad un mondiale per una staffetta italiana!
Subito dopo è la volta dei maschi per la stessa gara.
Per il lancio viene incaricato il neo-campione mondiale dei mt.60 (7"11 per questo giovanissimo sprinter) - è la volta del campione paraolimpico Ruud Koitiki che passa il testimone al secondo posto (prima Spagna - dietro appaiati Turchia e Portogallo) - terza frazione per Gaetano Schimmenti che mantiene la posizione anche se perdendo un po' di vantaggio e quindi è la volta del nostro Antonio di Mauro che effettua una frazione "monstre" (25"2 il parziale) e chiude a braccia levate al secondo posto.
VICE CAMPIONE del MONDO !!!!!!!!
Prima giornata di medaglie nel giorno di San Luigi Orione 12 Marzo

Condividi su:

Giovedì, 10 Settembre 2015

Correre è una cosa del cuore

Marghera, Sabato 5 settembre, seconda edizione deella gara podistica amatoriale Corri con noi. Neanche la pioggia ha fermato i più di 600 i partecipanti che insieme a Filippo, spinto dal papà Umberto, hanno iniziato la corsa. Non sono stati superati i mille iscritti, ma alla fine della giornata, tra quote d'iscrizione e sponsor, sono stati raccolti circa seimila euro da destinare alla lotta contro la CDKL5.
Il vero record è imparare dai bambini che, come Filippo, a vincere ogni giorno le sfide della vita, con un sorriso sulle labbra.
Riportiamo dal sito il commento degli organizzatori:

Battere i record non è facile. Bisogna misurarsi con il proprio fisico, con le proprie capacità mentali, ma anche con il contesto che ti circonda. Se pensi che un bimbo come Filippo è costretto a farlo ogni giorno, ci viene da sorridere quando Dio (o per chi non crede madre natura) ti mette davanti una giornata così e soprattutto mette tutti noi un po’ in difficoltà... Beh rimane il fatto che non ci ha fermato niente. Siamo qui a ribadire che la corsa non è uno sport individuale, siamo qui a dire che di speranza ce n'è (verrebbe da dire a secchi se non fosse ironico in questo giorno).
GRAZIE a chi ha scelto di correre nonostante tutto
GRAZIE a chi ha lavorato sodo e tanto nonostante tutto
GRAZIE a tutti perchè ‪#‎battilituorecord‬‬ sarà il motto di tutte quelle giornate difficili dove invece di vedere la cosa negativa, proveremo a vedere la grandiosità della sfida.

‪#‎corriconnoi‬‬

Condividi su:

Mercoledì, 02 Settembre 2015

Corri con noi…a Marghera!

C’è ancora qualche giorno di tempo per gli appassionati di corsa e non per iscriversi alla seconda edizione di Corri con noi! Chi ha detto che la corsa è uno sporti individuale?
Infatti, come suggerisce il titolo, la corsa è un’iniziativa benefica per sostenere la ricerca sulla sindrome CDKL5, una malattia genetica che costringe a non camminare, alla cecità e all’incapacità a mangiare autonomamente.
Tutto è nato da un idea di Lorenzo Tiengo ed Enrico Rosso, animatori della parrocchia San Pio X di Marghera, per aiutare Filippo, un bimbo di cinque anni che combatte con i suoi genitori questa terribile malattia.
Dopo il successo dello scorso anno, si punta a battere il record di 1000 iscritti, #BATTIILTUORECORD 2015.
Perché? Guarda il video a QUESTO link e prepara le scarpe da corsa

Condividi su:

Cari giovani, mancano solo 20 giorni al nostro appuntamento annuale di esercizi spirituali a fano...

Condividi su:

Martedì, 28 Luglio 2015

Gli Spartani dal Papa

Curiosa delegazione quella che si introdurrà di soppiatto in Vaticano il 31 luglio. Con intenzioni tutt’altro che malintenzionate, nonostante la provenienza lo possa far pensare. Perché gli ospiti del Papa arrivano da un penitenziario della periferia di Buenos Aires, nella località di San Martín, piagato di villas miserias e violenza.

Condividi su:

Pagina 7 di 7

Cerca nel sito DOI

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica