"La nostra misericordia dev’essere grande quant’è grande le misericordia del Padre nostro che è nei cieli!"
Don Orione

Cerca nel sito DOI

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani

 

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica

Mercoledì, 17 Ottobre 2018

Genova - Spazio allo yoga

Lo yoga nella sua accezione di esercizio ginnico/ginnastica dolce può dare numerosi benefici in termini di benessere psico-fisico. Secondo una revisione sistematica pubblicata su Frontiers in Psychiatry nel 2017, infatti, lo yoga sembra produrre effetti benefici sui principali disturbi psichiatrici. Nello specifico, i ricercatori statunitensi Balasubramaniam, Telles e Murali Doraiswamy del Duke University Medical Center hanno analizzato oltre 100 studi sullo yoga, focalizzando l’attenzione su sedici di questi ad alta qualità, per valutarne gli effetti su disturbi psichiatrici come la depressione, la schizofrenia, l’ADHD (la sindrome da iperattività e deficit di attenzione), problemi e deficit cognitivi, i disturbi del sonno e i disturbi alimentari.

Perché, dunque, non sperimentare questa tecnica anche nelle nostre Case?
È nato così il “Gruppo Yoga” del Villaggio della Carità Don Orione Genova Camaldoli che ogni giovedì mattina si riunisce per praticare questa ginnastica dolce e assaporarne i benefici. Dopo circa un anno di lavoro, infatti, tutti i partecipanti hanno visto migliorare sensibilmente il loro livello di equilibrio, elasticità e benessere emotivo, giovandone nella quotidianità.

Secondo Wallace J. Nichols, autrice di Blue Mind: The Surprising Science That Shows How Being Near, In, On, or Under Water Can Make You Happier, Healthier, More Connected, and Better at What You Do, il suono, gli odori e la sensazione provocata dal mare e dalla spiaggia consentono alla mente di rilassarsi e di raggiungere uno stato ideale per la pratica dello yoga e, soprattutto, per portare la pratica ad un livello più alto e personale.
Durante la bella stagione, vista la vicinanza al mare, l’attività si è trasferita in spiaggia, dando così un tocco stagionale e innovativo a questa esperienza che ha appassionato e sta appassionando tutti i signori che hanno deciso di aderire.

Condividi su:

Anche il Centro Don Orione di Ercolano, il Piccolo Cottolengo Don Orione di Napoli, il Centro Medico Sociale Don Orione di Pescara e quello di Savignano Irpino hanno aderito all'open day promosso per sabato 13 ottobre dall'Ufficio Nazionale di Pastorale della Salute della CEI, Conferenza Episcopale Italiana.

L’Ufficio di Pastorale della Salute ha voluto puntare l'attenzione dell'opinione pubblica e delle comunità locali sui luoghi di accoglienza, terapia e riabilitazione specificamente rivolti alle persone con disabilità mentale. L'iniziativa ha un nome evocativo: accolti. 

Le realtà di accoglienza della fragilità  sono un mondo complesso,  troppo spesso liquidato entro i contorni di un “disagio”  e connotato con termini dispregiativi e squalificanti come segregazione, senza che chi li etichetta così conosca davvero queste strutture. "Dettagli visibili solo in un percorso di avvicinamento dell’opinione pubblica, degli addetti ai lavori e delle istituzioni verso un mondo che pone al centro l’accoglienza delle persone, col tratto del servizio e con la caratteristica di una forte impronta professionale che prende in carico non solo un utente/paziente ma che vuole farsi accanto alle loro stesse famiglie, alle dinamiche di relazione e socializzazione", si legge nel testo esplicativo dell'iniziativa della Cei. "Accogliere una persona equivale dunque ad accogliere un progetto di vita: individuale, relazionale, familiare, comunitario."

Per approfondire le finalità dell'iniziativa visita il sito www.accolti.it.

A Ercolano, l'iniziativa, annunciata da tempo, ha goduto di una significativa partecipazione di parenti, amici e  volontari. Il Direttore Don Nello Tombacco, nel porgere i saluti ai convenuti, ha spiegato il senso dell’iniziativa contestando i giudizi non sempre lusinghieri che, in genere, valutano queste strutture di natura sociale come realtà segreganti rispetto al territorio in cui operano, ha chiarito i concetti dello slogan che parlavano di "sapere per accogliere e di conoscere per scegliere "ed ha concluso il suo breve intervento ringraziando gli organizzatori tutti dell’evento stesso.  Molto gradita dai presenti  la visita guidata della struttura, dai reparti ai laboratori alle serrer, condotta dai padroni di casa.

Di seguito il video che la stampa locale ha dedicato all'open day di Pescara.

Il Centro Medico Sociale di Savignano Irpino ha aderito all'iniziativa, ma non ha potuto realizzare un vero e proprio open day a causa dei lavori di ristrutturazione in corso: evento solo rimandato al prossimo anno, in coincidenza con l'apertura della nuova ala.

 

Condividi su:

Oggi il Centro Don Orione di Ercolano apre le porte alla cittadinanza per l’open day.
La giornata inizia alle 10 con il saluto del Sindaco di Ercolano Avv. Ciro Bonajuto e del Direttore del Centro Don Nellusco Tombacco. Dalle 11 partiranno le attività laboratoriali all’interno della struttura per poi proseguire con l’incontro con le famiglie.
Alle 18 la celebrazione della Santa Messa seguita da un gustoso e divertente Aperi-spettacolo.

Condividi su:

Venerdì, 05 Ottobre 2018

Genova - La gioia abita al villaggio

Domenica 23 settembre a Genova, al Villaggio della Carità di Camaldoli si è svolta l’annuale festa della Casa che si affida a Maria Fonte della nostra Gioia.  A presiedere la celebrazione solenne il nuovo direttore del PCDO genovese, Don Dorino Zordan a cui è stato dato il benvenuto per il suo nuovo incarico, e l’animatore spirituale della casa Don Bruno Lucchini che quotidianamente, con impegno ed affetto, svolge il suo servizio a favore di ospiti ed operatori.

I presenti hanno vissuto una giornata all’insegna dello “spirito di famiglia”, tanto caro a San Luigi Orione, che contraddistingue la vita delle nostre Case di carità. Tanti gli operatori e gli amici che hanno, con la loro disponibilità, contribuito alla riuscita della festa.

Dopo la celebrazione eucaristica ed un gustoso pranzo, nel pomeriggio una divertente commedia a teatro, interpretata da alcuni ospiti ed amici della Casa, dal titolo “La villa”.

Condividi su:

Mercoledì, 26 Settembre 2018

Seregno - Un fine settimana super!

Un fine settimana allungato, ricco di uscite e attività per gli ospiti del Don Orione di Seregno.
Tutto comincia giovedì a pranzo quando un gruppo di nonni, accompagnati dalle animatrici e volontari, si sono recati alla pizzeria infinity giropizza di Seregno.
Pizza al prosciutto, ai wurstel, con le patatine, pere e zola e tante altre hanno girato per i tavoli, allietando il palato di tutti i presenti. Un pranzo ricco di allegria e voglia di stare insieme: oltre a mangiare delle buonissime pizze, i nonni hanno recitato poesie, cantato e ballato.

Venerdì, invece, i ragazzi sono andati alla “Fiera della creatività” di Mariano Comense.
I ragazzi hanno incontrato la signora Alessandra che, gratuitamente, ha fatto un piccolo corso di riciclo creativo per fare decorazioni di Natale!

Il week end si è concluso con l’esibizione nel salone ricreativo del coro “Tutti insieme appassionatamente”, che con le loro canzoni, accompagnati da simpatici sketch, hanno rallegrato tutti i presenti. Special guest: Angela e Filomena, le nonne canterine.

Tutti gli ospiti ringraziano di cuore i proprietari e i camerieri della pizzeria Infinity di Seregno che, come sempre, fanno sentire importante ognuno di loro, gli organizzatori e i gestori dei bar della fiera per la splendida accoglienza ricevuta ed infine un grazie di cuore agli amici del Coro che ogni volta regalano tante emozioni.

Condividi su:

Ieri mattina, il direttore del Centro Don Orione di Napoli e di Ercolano, Don Nello Tombacco, ha celebrato la S. Messa presso l’altare maggiore della cattedrale di Napoli, circondato dai ragazzi e dagli operatori del centro.

La comunità Orionina si è stretta intorno al Patrono della Campania San Gennaro per vivere la grandezza di nostro Signore attraverso il ripetersi del suo miracolo. Ragazzi e operatori hanno pregato, cantato e ammirato la sua grandezza attraverso gli occhi dei numerosi fedeli presenti.

Come ha sottolineato il Direttore don Nello nella sua omelia, San Gennaro ha vissuto pienamente  il suo martirio verso la santità, lo stesso cammino intrapreso dai ragazzi che vivono al Centro, che testimoniano ogni giorno il messaggio di Dio, un messaggio di sofferenza ma al tempo stesso di speranza nell’affrontare le difficoltà della vita.

Se per molti la disabilità è un tabù, una condizione da allontanare e nascondere, per Don Orione questi ragazzi erano le sue "perle", gioielli preziosi per capire il senso profondo della vita.

 

Condividi su:

Martedì, 18 Settembre 2018

Genova - Undici anni insieme allo stadio

Anche quest’anno, grazie anche agli abbonamenti donati da U.C.G.C. (Un Cuore Grande Cosi) associazione di Genoani che si dedica, tramite aste di cimeli del Genoa CFC, alla raccolta fondi per acquistare abbonamenti da donare successivamente a associazioni, case famiglia, istituti ecc. un gruppo affiatato di ospiti e operatori, rigorosamente genoani, al quale ogni anno si aggiunge un nuovo compagno di stadio, i ragazzi saranno in gradinata a tifare per il Grifone.

Andare allo stadio comporta, durante la settimana, una certa preparazione e tutti la sentono. Essere insieme in mezzo ad una folla di persone che per le due ore di gioco hanno la stessa appartenenza e dimostrano con le sciarpe le bandiere le maglie indossate, proprio come i “Nostri”, gioia o delusione è una sensazione irrinunciabile.
 
Quest’anno per il 125° compleanno del Genoa i ragazzi del Villaggio della Carità hanno festeggiato, organizzando una gita a Torriglia per un bel pranzo in una trattoria molto caratteristica, “A Locanda da Becassa”, gestita dal signor Gianni che ha accolto tutti in modo superlativo. Il locale arredato con foto vecchie e nuove, maglie, gagliardetti, tovaglie e tovaglioli tutto rigorosamente rossoblu è un nido per veri grifoni.

Condividi su:

L’estate è quasi giunta al termine e per le varie cittadine circostanti prendono forma le ultime feste di paese. Gli ospiti del Centro Don Orione di Seregno, sempre presenti sul territorio, questa volta sono approdati alla “29°Festa popolare Madonna della Campagna”: venerdì sera sono andati un gruppo di ragazzi per ascoltare la “tribute band di Lucio Battisti” e i “Dik-Dik”, mentre i nonni hanno approfittato di una soleggiata domenica per fare un giro tra le bancarelle e gli animali per poi concludere con un pranzo tutti insieme.
Un ringraziamento speciale va al Comitato organizzativo che domenica ha offerto il pranzo ai nonni.

Condividi su:

Il Piccolo Cottolengo di Don Orione festeggia il 70° anniversario dall’apertura della “Casa del Piccolo Mutilato” a Milano. Tale opera fu voluta e realizzata dalla Congregazione di Don Orione ed ebbe il inizio, il 19 marzo 1948, con l’accoglienza di un gruppo di 73 mutilatini precedentemente ospitati ed assistiti, in collaborazione con Don Carlo Gnocchi, nella “Casa per Invalidi di Guerra”, presso Villa Borletti di Arosio (Como). Per vari decenni l’istituzione milanese ha dato famiglia, assistenza, istruzione e futuro a centinaia di ragazzi e giovani.

La celebrazione dell’importante anniversario si svolgerà in due momenti.

Nel pomeriggio  di sabato 15 settembre, con inizio alle ore 16, presso Villa Borletti  ad Arosio (CO), verrà ricordato l’avvenimento con il seguente programma.
Saluto dal Presidente Onorario Cav. Rag. Antonio Magni, dal Presidente del  Consiglio di Amministrazione Dr. Antonio Pozzi e dal Vice Sindaco di Arosio Dr. Alberto Ballabio; segue l’intervento dell’Assessore del Comune di Arosio Dr.ssa Marta Clerici che fornirà cenni storici sulla storia del paese e sulla villa Olgiati-Borletti, attuale sede della Fondazione Anna Borletti Onlus.

Alla cerimonia saranno presenti il Presidente onorario della Fondazione Don Gnocchi Mons. Angelo Bazzari, il Direttore del Piccolo Cottolengo di Milano don Pierangelo Ondei, il Presidente della Sezione ex Allievi don Orione di Milano Marco Galbiati con l’intero Consiglio Direttivo, la presidentessa degli Ex allievi di don Carlo Gnocchi signora Luisa Arnaboldi

La celebrazione al Piccolo Cottolengo di Milano, di Viale Caterina da Forlì 19, si terrà domenica 16 settembre, nel contesto del Convegno annuale degli Ex Allievi di Don Orione. La relazione storica è stata affidata a Don Flavio Peloso, già superiore generale della Congregazione. Interverranno con la loro testimonianza alcuni mutilatini presenti all’inaugurazione nel 1948, cui verrà consegnato uno speciale riconoscimento. La Santa Messa sarà presieduta da Don Pierangelo Ondei, attuale Direttore del Piccolo Cottolengo Milanese.

Condividi su:

Venerdì, 07 Settembre 2018

Seregno - Oktoberfest Brianza 2018

 11 giorni di festa. 12 band. 8331 biglietti della lotteria venduti.
Questi sono i numeri dell’Oktoberfest Brianza 2018.


Tutto è cominciato giovedì 23 agosto alle ore 21.45 con l’apertura della botte, rito tradizione della festa bavarese, che ha dato il via ufficiale all’evento per poi concludersi domenica 2 settembre con l’estrazione a premi. Per il secondo anno consecutivo, insieme agli amici di Anffas, il Don Orione di Seregno è stato protagonista di uno degli eventi più importanti del territorio partecipando con il servizio ai tavoli e in cucina durante alcune cene, e tutte le sere con il punto espositivo. Ma non solo! Per tutta la durata dell’evento, gli ospiti hanno girato per i tavoli vendendo i biglietti della lotteria.


Un grazie di cuore va a Luca Leva, che da due anni a questa parte rende partecipi i ragazzi di questo meraviglioso evento e un grazie va anche a tutti coloro che hanno acquistato i biglietti della lotteria: con il ricavato, sia il PCDO di Seregno che Anffas, potranno realizzare tantissimi nuovi progetti.

 

Condividi su:

Pagina 4 di 36

Cerca nel sito DOI

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani

 

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica