"Crescete nell’amore alla Madonna e spargetelo ovunque."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

VII Convegno Apostolico

convegno apostolico 6

#seguilastella

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3

Martedì 17 aprile 2018 sono iniziati ufficialmente i festeggiamenti per il 30 anniversario del Centro Don Orione di Bergamo. Nel pomeriggio è stata organizzata una merenda per tutti gli ospiti allietati dalle belle voci di Carla e Renza e dalla musica del maestro Santini che già nei primi anni del centro intrattenevano gli ospiti con pomeriggi danzanti.

Mercoledì 18 si è tenuta la Santa Messa a cui è seguita la premiazione degli ospiti Lino e Piero, che per primi hanno fatto ingresso nell’Istituto che per loro è diventata la propria casa.
È stato poi offerto un aperitivo in giardino per tutti i partecipanti.
Ma tutto ciò è solo L inizio e nel corso dell’anno ci saranno altre occasioni per celebrare Don Orione e l’istituto.

Condividi su:

Giovedì 12 aprile un gruppo di giovani dipendenti di una importante e storica compagnia di navigazione genovese, la Ignazio Messina, ha scelto il Villaggio della Carità per una giornata “formativa” un po’ particolare. Si sono infatti recati al Villaggio per proporre agli ospiti un piccolo spettacolo teatrale in occasione della festa del mese dei compleanni.

La cosa curiosa è che hanno scoperto che avrebbero fatto uno spettacolo soltanto una volta giunti al Villaggio.  Il gruppo, che la mattina non conosceva neanche la trama dello spettacolo, nel pomeriggio trasformato nella "Compagnia Zaccheo" ha brillantemente messo in scena “La principessa triste” (fiaba allegra) con la quale sono riusciti ad intrattenere i numerosi ospiti presenti.

A loro il grazie di tutti gli ospiti e degli operatori per la naturalezza e la gioia con le quali si sono inseriti nel villaggio, accogliendo tutti con un sorriso e una carezza.

Questa giornata ha messo in evidenza come le competenze e le abilità tecniche o certificate sono importanti, ma se non si ha il CUORE non potranno mai essere trasformate in … dono!

 

Condividi su:

Mercoledì, 18 Aprile 2018

Seregno - Acquisto forno ceramica

Gli ospiti e gli educatori dei laboratori artistici del Piccolo Cottolengo Don Orione di Seregno ringraziano di cuore tutti i benefattori e tutti coloro che hanno acquistato dagli appositi banchetti il Parmigiano Reggiano, permettendo così l'acquisto del nuovo forno del laboratOrione di ceramica.

Condividi su:

Venerdì 6 aprile presso il centro Don Orione di Bergamo c’è stato il primo incontro per sperimentare la pet therapy.
Paolo, dog tranier, e Peppa il suo “bassotto gigante” hanno fatto conoscenza con alcuni ospiti della Casa che hanno sempre avuto un cane prima del ricovero in RSA.

Nel corso dell’incontro sono state diverse le emozioni provate dai partecipanti dallo stupore, alla gioia fino al pianto di commozione, e tutto ciò ha spinto gli organizzatori a programmare altri incontri tra Peppa e i “nonni”.

È un progetto a cui gli operatori tenevano tanto e ringraziano Don Alessio che ha dato loro la possibilità di realizzarlo!

Condividi su:

Il Consigliere regionale della Campania, Alfonso Longobardi, vicepresidente della Commissione Bilancio, ha fatto tappa nella struttura del Centro Don Orione di Ercolano per consegnare al gruppo sportivo Asco un defibrillatore per il progetto "Territorio Cardio-Protetto".
«Prosegue il progetto per la costruzione in Campania del 'Territorio Cardio-protetto' - ha spiegato Longobardi -. Ieri, la settima tappa con la consegna di un apparecchio defibrillatore che ho personalmente donato ad un Polo di assoluta eccellenza. Sono stato infatti presso il Centro Don Orione di Ercolano - ha continuato -, una struttura di grande rilievo regionale nell'assistenza socio-sanitaria, nonché nell'attività agonistica e finalizzata all'inclusione sociale. In particolare, ho incontrato e conosciuto gli straordinari ragazzi e gli amici speciali dei gruppi sportivi del 'Don Orione' che partecipano con grandi soddisfazioni a tornei agonistici a vari livelli, per gli atleti con disabilità Ringrazio il presidente del gruppo sportivo Francesco Ambrosio, responsabile dell'area strategica del Centro Don Orione, e l'amico Alfonso Ancona da anni impegnato sul fronte delle attività di volontariato e solidarietà. Al fianco degli sportivi e dei più bisognosi: avanti tutta, insieme», ha concluso Longobardi.

Condividi su:

Mercoledì, 11 Aprile 2018

Seregno - Il colore dei Pensieri

Sabato 17 marzo 2018, al Teatro Santa Valeria di Seregno, SOLD OUT per il grande concerto “Il Colore dei Pensieri “del “PooH Official tribute band” a favore del Piccolo Cottolengo di Don Orione di Seregno.
Don Graziano, Direttore Religioso dell’Opera, ha aperto lo spettacolo ringraziando di cuore chi ha regalato un sabato sera a questa iniziativa e soprattutto coloro che si sono spesi per l’organizzazione dell’evento. Alcuni degli operatori del PCDO si sono dedicati volontariamente alla divulgazione e al sostegno dell’iniziativa ed il risultato è stato davvero “spettacolare”, impossibile dimenticare l’impegno degli ospiti stessi che hanno lavorato per contribuire alla raccolta fondi realizzando degli splendidi biglietti d’auguri nei loro laboratori, poi messi in mostra nel foyer del teatro.

Il gruppo, che ha suonato e cantato, ha davvero reso indimenticabile la serata portando gioia, ricordi e tanta emozione esplosa con un finale caloroso e acclamato a bordo palco, come accade ai veri concerti dei PooH.
La serata è stata un successo e la partecipazione del pubblico un immenso spettacolo.

Il ricavato della serata sarà utilizzato per portare avanti i numerosi progetti già attivi presso la Casa di Seregno e migliorare le attrezzature necessarie per offrire un servizio di qualità.
Il Piccolo Cottolengo di Don Orione di Seregno, offre assistenza a 154 persone, di cui 89 anziane e 65 disabili. Molte delle persone accolte hanno fatto della struttura la loro casa e degli operatori la loro famiglia. Le persone che vi lavorano, cercano di fornire quotidianamente tutti quei sostegni necessari per continuare ad avere una buona Qualità di Vita.

“Il Colore dei pensieri”, tribute band dei Pooh, nasce con l’intento di suonare dal vivo la musica dei Pooh, con arrangiamenti vocali e strumentali quanto più possibile vicini alle sonorità originali. Dopo diversi cambiamenti la band trova la sua definitiva composizione nel maggio del 2012 e già a settembre fa la sua prima apparizione in pubblico con un apprezzato concerto di 2 ore.
A giugno 2013, Red Canzian seleziona il gruppo, insieme ad altre Tribute Band, per registrare al Recording Studio (il quartier generale dei Pooh) un brano che è stato inserito nella compilation "Pooh Tribute Band Project" prodotta da Red ed uscita il 15 aprile 2014 in tutti i negozi di dischi, su iTunes e su Amazon.

 
Attualmente lo spettacolo dura circa 3 ore con un repertorio che spazia dagli inizi della carriera fino ai brani dell’ultimo album dei Pooh e con effetti coreografici eccezionali.
È stato davvero uno spettacolo di musica, colori e pensieri.

Condividi su:

Martedì, 10 Aprile 2018

Bergamo - Via Crucis itinerante

Per la prima volta il Centro Don Orione di Bergamo ha dato vita alla via Crucis itinerante.
Don Alessio affiancato dalle suore del Centro, alcuni dipendenti e parenti degli ospiti ha accompagnato il Signore nelle tappe della sua Passione.
All’interno di ogni reparto sono state allestite le stazioni e tutti gli ospiti hanno potuto partecipare a questo momento molto importante della Pasqua Cristiana.
Un altro evento del calendario pasquale che è stato vissuto con partecipazione è stata la lavanda dei piedi che ha visto coinvolti 12 ospiti dei vari reparti.
Sabato pomeriggio è stata invece celebrata la S. Messa di Resurrezione che ha avuto un momento di intensa emozione durante della benedizione del Fuoco, dell’Acqua e dell’accensione del cero pasquale.
Questi eventi religiosi hanno permesso agli ospiti e ai loro familiari di vivere le celebrazioni della Pasqua come attivi protagonisti della comunità di cui fanno parte.

Condividi su:

Sono molte le strade per rendere la vita delle persone che abitano al Piccolo Cottolengo di Genova una vita di qualità.

Tra le tante ha un posto importantissimo  l'ascoltare i desideri espressi o quelli “buttati li” tra un ricordo ed un altro, desideri talvolta espressi come un qualcosa che non sarebbe stato possibile realizzare mai più, scatenando nostalgia e rassegnazione: questi sono per gli operatori dei semi da far germogliare.

Già da tempo nel reparto Santa Caterina 1, è stato accolto un cane che vive con le signore in reparto e che ha dato maggiormente il senso di famiglia; poi rivedere il mare e fare il bagno in estate; creare un'edicola dove servirsi per poter leggere le riviste preferite; cucinare e condividere il pasto insieme; adottare un nipotino a distanza dal Madagascar. Ma dentro all'uovo di Pasqua, quest'anno, le signore hanno trovato.....un bar! Precisamente il “MILLY BAR” (in onore di Milou, detta Milly, la cagnolina di reparto).
Molte signore sono autonome e possono recarsi fuori dal reparto per gustare un “caffè vero” (come dicono loro per distinguerlo da quello d'orzo) o una brioches, un cioccolatino; altre non hanno la stessa possiblità.

E allora....se la persona non può andare al bar, il bar va da loro! In  reparto è stata allestita una struttura con tanto di macchinetta del caffè, fornetto elettrico, dispencer di bibite come al bar, espositore con patatine, biscottini, canestrelli, dolcetti a loro disposizione, sotto il controllo discreto degli operatori. Dietro al bar, le operatrici e alcune Signore che hanno accolto con gioia il fare e l'essere le padrone di casa.

Condividi su:

Sabato, 07 Aprile 2018

Bergamo - Yoga della risata

Nel mese di marzo 2018 presso il Centro Don Orione di Bergamo ha preso il via il progetto “yoga della risata” grazie a Cristiana, esperta in questa materia e nipote di una ospite.
È appurato che man mano che si procede con gli anni, la capacità di comprendere la comicità diminuisce, anche a causa dell’incombere della demenza senile, del morbo di Alzheimer e di altri disturbi. Anche i compiti più elementari possono sembrare complessi e il livello di frustrazione aumenta.

In queste condizioni lo yoga della risata è ideale: la risata aiuta a creare legami d’affetto ed è uno degli strumenti più efficaci per combattere la depressione.
Poiché la risata viene praticata come esercizio fisico, lo yoga della risata non richiede nessuna abilità mentale e aiuta le persone anziane a comprendere l’umorismo senza dover ricorrere alle proprie facoltà mentali.
Per ora sono stati fatti solo i primi incontri, ma è indubbio che gli ospiti hanno accolto molto positivamente l’iniziativa e attendono con ansia i prossimi incontri.

Ringraziando Cristiana, autrice del progetto e teacher di yoga della risata, è bello riproporre le parole con cui ha presentato l’iniziativa: “Ritengo ad oggi, vista la presenza di mia nonna Elena come vostra ospite, per ringraziarvi delle cure che ogni giorno riceve con dedizione, nulla mi è dovuto ma tutto ciò che donerò sarà a piene mani e con il cuore”.

Condividi su:

Un altro divertente pomeriggio per gli ospiti del Piccolo Cottolengo di Seregno in compagnia degli amici del coro "Tutti insieme appassionatamente"!

Come sempre, oltre che a cantare i canti tradizionali, hanno intrattenuto gli ospiti con simpatiche coreografie.

Special guest del pomeriggio, Vittorio, ospite della Casa che ha fatto conoscere a tutti il suo talento per la musica.

Alla prossima esibizione!

 

 

Condividi su:

Pagina 1 di 28

Cerca nel sito DOI

VII Convegno Apostolico

convegno apostolico 6

#seguilastella

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3